Notizie locali

Gallery

Catania, scatti di movida tra assembramenti e poche mascherine

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - Immagini di un’ordinaria serata d’estate per le vie di Catania. Folla di giovani soprattutto, ma anche di meno giovani o di diversamente giovani come si usa dire di questi tempi. Ci si muove insieme, tra le vie del centro, magari seduti intorno a un tavolo, sorseggiando o spizzicando qualcosa, meglio ancora mangiando e approfittando della varietà e della bontà della nostra cucina.

“Scatti” di movida, per usare una definizione ormai di moda che nasce in Spagna (la movida madrilena) prendendo spunto dal movimento sociale e artistico della fine degli anni ‘70 con la caduta della dittatura franchista e fino ai primi del ‘90 e che via via ha perso quella connotazione culturale e socio artistica trasformandosi per indicare animazione, divertimento e vita notturna.

In queste belle foto di gioventù, di vita, di allegria, di spensieratezza..., c’è anche quel pizzico di incoscienza e di naturale superficialità che contraddistingue (ma non facciamogliene una colpa) i giovani. Ci siamo passati tutti. Siamo stati spensierati, qualche volta incoscienti, magari spregiudicati anche e avvolti da quell’effimero senso di leggerezza che la giovane età speso c’impone.

Guardando però queste belle foto si nota un certo eccesso di vicinanza, di assembramento quasi. La prospettiva potrebbe in parte ingannare e rendere l’immagine più schiacciata di quella che è la realtà, ma si notano poche mascherine e una certa rilassatezza sociale; che non è quel distanziamento sociale erroneamente usato per invitare invece al distanziamento fisico.

Ecco, cari ragazzi che giustamente pretendete di godervela la vostra età e insieme quella energia che vi spinge e e vi anima. Divertitevi, socializzate, ma non dimenticate che il rischio Covid è ancora presente e minaccia tutti noi. Godetevela, ma usate la testa e rispettate quelle tre semplici regole che siamo invitati a seguire.

Igienizzate le mani, mantenete un minimo di distanziamento fisico quando siete in tanti e, nel caso usate la mascherina: non è vergogna, anzi è un segnale di intelligenza e di rispetto. Per chi vi sta intorno e per voi stessi che riducete i rischi di contagio. La vita è bella, la gioventù meravigliosa. Divertitevi e socializzate, ma fatelo con quel minimo di prudenza che l’attuale periodo ci impone. Grazie!

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità