Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Al galà dell'Earthshot Prize la bellezza di Kate Middleton abbaglia tutti

Occhi puntati sulla duchessa di Cambridge all'evento voluto dal marito William d'Inghilterra per individuare - e premiare - le migliori proposte per affrontare la crisi dei cambiamenti climatici

Di Redazione
Pubblicità

Il "red carpet" diventa "Green" per una notte, a Londra, in occasione dell’Earthshot Prize: prima edizione dell’iniziativa voluta dal principe William con l'obiettivo di individuare - e premiare - le migliori proposte per affrontare la crisi dei cambiamenti climatici. Una serata di gala, con la sfilata di vip che si dichiarano impegnati in prima linea per la difesa dell’ambiente e l’Italia protagonista, sul podio per ben due delle cinque categorie in questa prima edizione del premio. E questo a pochi giorni dall’avvio a Glasgow della conferenza Onu sul Clima, la Cop26, co-organizzata proprio da Italia e Regno Unito. 
 Finanziato dallo stesso principe William insieme alla Royal Foundation, il premio assegna un milione di sterline (1,17 milioni di euro) a ciascuna delle cinque categorie ('Proteggi e ripristina la naturà, "Pulisci l’aria", 'Rianima gli oceanì, 'Costruisci un mondo senza rifiutì e 'Ripristina il nostro climà). I fondi contribuiranno allo sviluppo dei progetti scelti. L’Italia si è aggiudicata il riconoscimento per la categoria 'Costruisci un mondo senza rifiutì con la città di Milano premiata per i suoi hub di quartiere creati per contrastare lo spreco di cibo e per dare allo stesso tempo sostegno alle persone in difficoltà. E di "Ripristina" il nostro clima con la società Enapter, che ha la sua sede principale a Crespina Lorenzana (Pisa), e produce generatori di idrogeno modulari ad alta efficienza. 

Una serata, all’Alexandra Palace di Londra, all’insegna dell’impegno, ma in cui non è mancato quel tocco di glamour che la presenza del duca di Cambridge e consorte - l’impeccabile ed elegantissima Kate Middleton- ormai sempre garantisce. Così, ancora una volta, tutti gli occhi puntati sulla duchessa la quale, da questa privilegiata posizione, decide di lanciare a suo modo un messaggio ambientalista e indossa un abito già portato dieci anni fa, ai Bafta, gli "Oscar britannici", del 2011, firmato Alexander McQueen. Lo fa rispondendo all’invito dell’organizzazione ai partecipanti a «pensare all’ambiente nella scelta del proprio abbigliamento»: e allora l’attrice Emma Watson ha unito creatività e coscienza ambientalista indossando una mise creata da dieci capi usati recuperati da Oxfam. Perfino lo stesso William ha raccolto l’appello, optando per una giacca di velluto verde scuro invece del più classico smoking. 
 L’impegno del duca lo vede inoltre seguire le orme del padre, il principe Carlo che ha combattuto tante battaglie ambientaliste, attirandosi a volte aspre critiche. Così Carlo si è detto «molto orgoglioso» di William: «Come mondo, abbiamo bisogno di unirci per ispirare, re-immaginare e costruire il futuro sostenibile di cui abbiamo disperato bisogno», ha sottolineato l’erede al trono britannico in un comunicato diffuso da Kensington Palace. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: