Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Motocross: Cairoli a 35 anni vince il suo 93° Gp iridato in carriera

Nel Gp di Gran Bretagna, 2ª prova del Mondiale MXGp, si è lasciato alle spalle i rivali Gajser e Jeffrey e domenica insegue il bis sul circuito piemontese di Maggiora

Di Lorenzo Magrì
Pubblicità

A 35 anni non si stanca di vincere. Tony Cairoli, messinese, nove titoli iridata in carriera, ha mandato un segnale importante nel Mondiale di motocross vincendo per la sesta volta il Gran Premio di Gran Bretagna su uno dei circuiti più difficile del “circus” iridato come quello di Matterley Basin.

Una vittoria importante che riapre il Mondiale della MXGp, la casse regina che al momento vede al comando il campione in carica, lo sloveno Tim Gajser, , confermando che senza la caduta in gara-2 all’esordio iridato nel Gp di Russia (3° in gara-1) , il pilota di Patti che guida una Ktm 450 del Team De Carli che ha fatto festa per il successo in gara-2 della MX2 di Mattia Guadagnini, poteva adesso trovarsi al comando del Mondiale e riprendere la corsa al titolo della “stella” dopo un 2020 da dimenticare per cadute e infortuni.

DOMENICA SI TORNA IN PISTA IN ITALIA. «Sono felice per la vittoria numero 93 in carriera - grida felice Cairoli - e soprattutto la sesta in terra inglese. Ero alla mia terza gara del 2021, dopo l’esordio in Italia e lo sfortunato Gp di Russia e nonostante la stanchezza dopo il successo in gara-1, in gara-2 sono riuscito a salire sul podio e col terzo posto è arrivato la vittoria nel Gp. Questa prima vittoria mi ha regalato belle sensazioni, soprattutto dopo la delusione di esserci andati vicini in Russia Lì abbiamo perso molti punti ma in Gran Bretagna è andata bene e mi sono divertito. Adesso posso guardare con fiducia alla terza prova che si correrà domenica in Italia sul circuito di Maggiora».

VETTA PIU' VICINA. Grazie al successo in gara-1 e il terzo posto in gara-2 Tony Cairoli ha vinto il Gp di Gran Bretagna davanti ai suoi rivali per il titolo, Tim Gajser con a Honda e l’olandese Jeffrey Herlings che corre anche lui con una Ktm e adesso dopo due prove iridate si trova al 4° posto nella classifica generale a soli 28 punti dal leader sloveno. Domenica sulla storica pista piemontese di Maggiora la possibilità di concedere il bis e recuperare altri punti importanti nella corsa al decimo titolo iridato.

LA CLASSIFICA. Ecco la classifica del Mondiale MXGp (dopo due prove): 1) Tim Gajser (Honda) 93 punti; 2) Jeffrey Herlings (Ktm) 78 punti; 3) Romain Febvre (Kawasaki) 73 punti; 4) Tony Cairoli (Ktm) 65 punti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: