Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Pugilato: quattro siciliani in azzurro agli Europei junior

In Georgia sul ring D'Ascari, Guglielmino, Caniglia e Schininà. Festa grande alla Trinacria Boxing del presidente Lisi

Di Lorenzo Magrì
Pubblicità

A Tblisi in Georgia sono in corso di svolgimento i campionati Europei junior di pugilato. Sul ring pugili di 30 Nazioni e l'Italia Boxing Team con 18 atleti (11 uomini e 7 donne) e in azzurro quattro siciliani; Francesco D'Ascari e Alfio Caniglia (Lanza Boxe); Stefano Guglielmino (Trinacria Catania) e Graziella Schininà (Schinina Boxing Team Ragusa).

All'esordio nei 54 kg è andata male a Stefano Guglielmino battuto dall''ungherese Frank, mentre subito a segno Francesco D'Ascari contro il danese Gryholt e giovedì nei quarti troverà il russo Manasikhin Oggi alle 16 negli ottavi dei 75 kg toccherà ad Alfio Caniglia salire sul ring contro il bulgaro Shishinyov, mentre domani al femminile ci sarà l'esordio di Graziella Schininà nei 48 kg, attesa nei quarti nella sfida contro l'ucraina Solovianov.

FESTA ALLA TRINACRIA BOXING CATANIA. E in attesa di conoscere i risultati dei pugili siciliani in Georgia, festa della famiglia Trinacria Boxing, con al tavolo anche i componenti della Cavallaro Boxing Team, per omaggiare staff tecnico, dirigenti e soprattutto atleti. Su tutti le due rivelazioni di questa stagione. La campionessa italiana Youth Jessica Erbasecca, già medagliata europea e già con trascorsi importanti in campo giovanile, e la medaglia d’oro all’ultimo torneo Mura Kevin Sciuto, categoria schoolboys.

Il direttivo della Trinacria Boxing, in testa il presidente Carmelo Lisi, il vice Enrico Grasso, il consigliere Marin Graziava e il coach Giovanni Cavallaro, che al suo fianco può vantare il prezioso lavoro tecnico di Giuseppe Platania,per l’occasione ha tracciato un bilancio dell’annata, l’ennesima, ricca di successi come del resto accade da almeno sette anni.


 

<Allenare dei ragazzi così dediti ai sacrifici e all’impegno – spiega Giovanni Cavallaro - non è solo bravura, credo, ma anche fortuna avere a disposizione atleti in grado di credere nelle loro potenzialità e raccogliere i frutti del lavoro. Fare i pugili non è da tutti. Jessica e Kevin possono aspirare a grandi traguardi dopo aver ottenuto il massimo nei mesi scorsi in campo nazionale>.

Il Presidente Lisi: <I ragazzi credono a questo sport, s’impegnano grazie al lavoro di Cavallaro e portano in alto questo sport dalla nostra città  a palcoscenici importanti>.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: