Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Simple Minds in concerto a Taormina: le foto dello spettacolo e dei fan in delirio per la band di Glasgow

Di Luigi Saitta
Pubblicità

Hanno fatto ballare l’intero teatro, pieno nonostante i due anni di attesa del Tour dei 40 anni di attività dei Simple Minds, la band nata nel 1977 a Glasgow. Un concerto che doveva tenersi nel 2020, ma purtroppo a causa del covid è stato rinviato diverse volte, ma finalmente i tanti fans giunti da tutta Europa, hanno potuto gustare la musica che li ha resi famosi. Una serata sold out, la prima delle 5 in Italia, con tanti stranieri, soprattutto inglesi, ma anche olandesi, belgi e persino austriaci. Questo a dimostrazione che al Teatro di Taormina, serve questo genere di artisti.

Musica di nicchia con ampie ricadute sul territorio. Infatti in molti con la scusa del concerto, hanno soggiornato nella capitale del turismo siciliano, non usando il mordi e fuggi di tanti concerti con artisti meno noti. Del resto, a Taormina, fino a qualche anno fa, solo i big della musica Italiana, e grossi nomi stranieri potevano suonare in uno dei posti più belli del mondo. In una serata di puro rock, Jim Kerr e Charlie Burchill, unici sopravvissuti della formazione originale, hanno estasiato gli spettatori, invitandoli dall’inizio ad alzarsi e ballare. Con loro sul palco, la corista Sarah Brown, Berenice Scott alle tastiere, Ged Grimes al basso e la bravissima batterista Cherisse Ossei, che ha regalato momenti di puro spettacolo.

La band ha ripercorso i brani della loro lunga carriera, con il pubblico in delirio per “Don’t You”, durata circa 9 minuti, e corredata da una famosa parola siciliana. Grande momento anche durante “Mandela Day”, brano nato nella metà degli anni ottanta, quando la band si è impegnata vivacemente contro l’apartheid. Una serata di grande musica, che ha riportato Taormina e il suo teatro ai fasti di un tempo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità