Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Sulla tomba del giudice Rosario Livatino da oggi ci sarà il "Mattone del Mondo"

La staffetta ciclistica partita il 22 agosto dal Museo dei Sogni di Feltre, dopo 19 tappe è arrivata oggi a Canicattì

Di Lorenzo Magrì
Pubblicità

Il lungo viaggio da Feltre a Canicattì del "Mattone del Mondo" per ricordare il giudice Rosario Livatino, si è conclusa oggi con l'omaggio alla tomba di questo straordinario personaggio siciliano. La staffetta di ciclisti partita dal Museo dei sogni, della memoria, della coscienza e dei presepi, a Feltre, il 22 agosto scorso e arrivata oggi a Canicattì dopo 19 tappe dal Nord al Sud, con il "Mattone del Mondo" trasportato da numerosi ciclisti-volontari. <Dopo una sosta presso la Stele Livatino – racconta Agnese Gagliano, presidente del Csi Sicilia - tappa presso la parrocchia in cui il giudice era solito pregare con un sentito momento di preghiera a cura del sacerdote Giuseppe Livatino, omonimo del beato, e dell’azione cattolica locale. Il presidente Palella dell’associazione Livatino ci ha poi accompagnati presso la tomba di famiglia in cui è sepolto il giudice Rosario Livatino e prima della sosta in chiesa fermata presso la casa del giudice accolti dall’associazione “Rosario Livatino”>.

L’iniziativa, voluta da Aldo Bertelle, ex arbitro di calcio e direttore della Comunità Villa San Francesco di Feltre, ha avuto in Sicilia la preziosa collaborazione dell’Aia associazione italiana arbitri, del Centro Sportivo Italiano - Sicilia e del Cif centro italiano femminile e la collaborazione della Sezione arbitri Aia di Catania "Diego Garofalo" con in testa l'ex arbitro Salvo Consoli. Un mattone simbolico che riassume, sintetizza, accomuna tutto quello che è stato raccolto dal dicembre 1998 (il cinquantesimo anno di attività) in poi dalla Cooperativa sociale Arcobaleno ’86 di Feltre, e che adesso, invece di essere restituito a tutti i 199 Paesi originari, viene inviato una volta per tutte e per tutti.

LE TAPPE. Dopo la partenza il 22 agosto con la Feltre-Bassano del Grappa di 48 km, la staffetta ha toccato Mestre, Comacchio, Cesena, Urbino, Assisi, Narni, Roma, Terracina, Castel Volturno, Vico Equense, Agropoli, Maratea, Paola, Tropea, Villa San Giovanni, Messina, Randazzo, Regalbuto e oggi l'arrivo a Canicattì.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: