Notizie locali
Pubblicità

Archivio

I Grandi della Terra in Sicilia: al via G7 in una Taormina super blindata

Di Redazione
Pubblicità

Taormina (Messina) - Una taormina blindata come mai nella sua storia dà il via oggi al G7. Già ieri nella Perla dello Ionio sono arrivati i primi capi di Stato e di governo che parteciperanno ai lavori del vertice. Il presidente Usa Donald Trump è atterrato ieri sera, insieme alla moglie Melania, nella base Nato di Sigonella.

Quattro i temi principali in agenda: clima, immigrazione, terrorismo, commercio internazionale. La cerimonia inaugurale è prevista per le 11.30 al Teatro Greco. Alle 12,30 la prima sessione di lavoro all’Hotel San Domenico, che si concluderà alle 17,15. Alle 19 di nuovo al Teatro Greco per un concerto dell’Orchestra Filarmonica della Scala, quindi alle 20 la cena dei leader con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si terrà all’Hotel Timeo. Domani alle 8,30, l’Hotel San Domenico ospiterà la cerimonia di benvenuto ai Paesi invitati per la sessione "outreach" e alle Organizzazioni internazionali, sessione che si concluderà alle 11.15. Alle 11.45 un’altra sessione di lavoro del G7, fino alle 14,30. A seguire, alle 15, la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (sempre all’Hotel San Domenico). Quindi le conferenze stampa dei leader del G7. 

Stamattina, alle 10,15, all’Hotel Hilton di Giardini Naxos, il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker terranno una conferenza stampa. Il corteo "no summit" si terrà domani sempre a Giardini. I manifestanti si muoveranno dal parcheggio Salluzzo e attraverso le strade della cittadina messinese arriveranno in piazza Municipio. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: