Notizie locali
Pubblicità

Lavoro

"#Zero morti sul lavoro": flash mob della Uil a Catania

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - «C'è chi minaccia la sicurezza, la salute, la vita di lavoratrici e lavoratori per qualche scellerato patto elettorale o per una criminale caccia al profitto. È un Risiko perverso, che va fermato subito. Ecco una scatola-gioco, ecco l’unico Risiko che accettiamo». Lo ha affermato la segretaria della Uil di Catania, Enza Meli, che in piazza Vincenzo Bellini ha dato provocatoriamente inizio a una partita del popolare gioco da tavolo nel corso del flash-mob "#Zero morti sul lavoro", promosso dall’organizzazione sindacale. "Lo diciamo ai prenditori, che non meritano di essere chiamati imprenditori - ha aggiunto - e ai cinici, che non meritano di essere chiamati politici: adesso basta con le stragi sul lavoro, provocate dalle vostre strategie assassine».

Al flash-mob Uil hanno preso parte anche artisti etnei. L'attrice Alessandra Costanzo, che ha tra l’altro reso omaggio a Franco Battiato recitando «Il silenzio del rumore», il pittore Antonio Signorello, i professori d’orchestra del "Bellini" Nunziata De Francesco e Gerardo Maida che al flauto e al violoncello hanno interpretato brani tratti dalle «Sonate» di Paul Hindemith. Chiusura d’obbligo all’ombra del teatro lirico con l’aria «Suona la tromba, e intrepido» di Vincenzo Bellini nell’interpretazione di Filippo Sapienza, direttore della "Vulcania Brass Ensemble». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: