home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Via della Regione: la sfortuna di trovarsi al confine tra i comuni di Pedara e Nicolosi

Segnalazione inviata a Lo dico a LA SICILIA su Whatsapp

Via della Regione, Pedara-Nicolosi. Questa via ha avuto la sfortuna di cadere al confine topografico tra i due comuni sopra menzionati. Questa è una via di interesse storico perché è la Vecchia strada che porta al Rifugio, ricca di crescita vegetativa spontanea oggetto poco tempo fa di una tesi di laurea, panoramicissima, perché mentre la percorri ti giri e sembra di dominare il golfo catanese. Addirittura, se la percorri, o di giorno o di notte, potresti avere la fortuna di incontrare qualche abitante faunistico etneo: dalle volpi agli istrici, e se alzi il naso all’insù, pure qualche volatile interessante.  La sfortuna di questa via, come accennavo sopra, è di cadere in un confine tra due comuni che, conoscendo la situazione topografica, al momento di intraprendere una normale azione di manutenzione, fanno rimbalzare il problema da un margine all’altro, con traiettorie che sono degne di una finale di Roland Garros. Venendo a mancare di manutenzione ordinaria, da anni ormai, la situazione è degenerata, al punto che il termine ‘via’ sembra non più appartenere a questa strada. Intanto i piccoli pertugi dell’asfalto, hanno raggiunto dimensioni ormai degne delle circonferenze di un cono avventizio, i margini sono strapieni di erba spontanea di interesse botanico e il tunnel (si, perché la strada ne ha uno), che fino a poco tempo fa era stato dichiarato pericolante per via del distacco di alcuni calcinacci, in seguito alla protesta della gente che lo doveva percorrere per raggiungere casa, magicamente, senza che nessuno alzasse un dito, è stato riabilitato alla sua funzione per cui è stato costruito: fare il tunnel senza crollare e senza distacco di calcinacci per evitare falsi allarmismi. Chi parla è un residente al comune di Nicolosi, che lavora a Pedara, ed è affezionato ad entrambi i comuni. Però vi garantisco che io, e i miei vicini, più volte abbiamo ‘segnalato’ questa strada.. ma nulla! Un silenzio assordante, che contrasta con il vocione e la rassicurazione che si riceve ogni volta che si avvicinano le elezioni, all’uno e all’altro comune. Ci era stato promesso: asfalto, illuminazione, manutenzione del tunnel. E cosa abbiamo ottenuto? Noi niente. Gli altri i voti. Gli stessi che promettevano, adesso rispondono con: "Soddi non ci nnè"!
Siamo o non siamo cittadini di serie B? Anche di serie C. Calcisticamente parlando anche di Eccellenza, o di terza categoria.
Ricordatevi che quando piove, percorrere quella via é proibitivo Perché le buche non si vedono (perché sono sott’acqua) e per giunta se è di sera è difficile tornare a casa da lavoro. Specie se sei incinta, specie se hai a bordo bambini. 
E muovetevi per fare qualcosa prima che succeda l’irreparabile. Siamo stanchi!

SEGNALAZIONE E FOTO INVIATI A LO DICO A LA SICILIA SU WHATSAPP 349 88 18 870

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa