home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

A Zafferana Etnea tutti pazzi per Lorenzo Fragola: e lui ricambia

Apprezzato concerto del cantante catanese per la rassegna "Etna in scena", acclamato dai giovani ma anche dai meno giovani

ZAFFERANA ETNEA - Lorenzo Fragola col suo tour “Bengala” ha letteralmente “spaccato” all’anfiteatro Falcone e Borsellino di Zafferana Etnea nell’ambito della kermesse “Etna in scena” , promossa dal Comune (assessorato al turismo). La tappa zafferanese resa possibile grazie a Giuseppe Rapisarda management è stata un grande successo. I fan sono letteralmente impazziti per questo nostro “figlio dell’Etna “ che con orgoglio anche noi siciliani abbiamo votato perché vincesse nel 2014 il talent show Xfactor. E l’X factor lui ce l’ha davvero. Non a caso sin dalle prime ore del pomeriggio adolescenti, giovani e giovanissimi si sono catapultati ai cancelli del Parco Comunale per poter entrare prima possibile all’Anfiteatro e magari incontrare Lorenzo , chiedergli l’autografo, fargli firmare l’album.

Ben presto col sopraggiungere della sera è giunto altro pubblico di tutte le fasce d’età e pian piano l’Anfiteatro si è riempito. Calorosi applausi hanno prima chiamato e poi accolto Lorenzo che col suo sorriso e la sua voce emozionata per questo grande affetto manifestatogli dal pubblico ha detto che «per lui venire a Zafferana è stato motivo di grande gioia , perché ne conosceva i colori, i sapori, dal momento che da piccolo si recava a villeggiare proprio in questa cittadina alle falde dell’Etna».

Così dopo Xfactor, due Sanremo e due album Lorenzo Fragola ha voluto riflettere e ritrovare se stesso e stabilire una differenza tra l’essere persona e personaggio televisivo. Il risultato è il suo ultimo album Bengala che è stata l’occasione importante per avviare questo tour. L’album - spiega - è pieno di se stesso del suo mondo , della sua vita e contiene 10 brani , 10 foto chiare e sincere, 10 tappe di un viaggio attraverso il quale - dice Fragola - «sono cresciuto crecando di costruire la mia strada. L’ho chiamato “bengala” come il razzo di soccorso in mare, perché quando ho iniziato questo percorso , non sapevo dove andare , mi sentivo perso e anche per segnalare la mia posizione e dire semplicemente “sono qui” e questa strada ho percorso per arrivare fino a qui».

Il pubblico dell’Anfiteatro ha molto apprezzato attraverso scroscianti applausi le canzoni dell’album presentate da Lorenzo a cominciare da “Battaglia navale” e poi “Lontanissimo”, “SuperMartina”, Echo”,”Miami Beach”, “Bengala”, “Cemento”, “Amsterdam”…e altre canzoni tratte dal suo primo Album 1995 come per esempio ."Siamo uguali", "The reason Why", "Fuori c'è il sole"e altre tratte anche dall'album "Zero gravity": "Infinite volte", "D'improvviso", "Luce che entra"...

Lorenzo ha interagito col pubblico che ha cantato con lui e alla fine del concerto ha firmato autografi e ha fatto tante foto con i fan. Un ragazzo dunque molto disponibile che non si è montato la testa e che ama la musica e ha saputo fare della sua passione un lavoro e che ha lasciato un’impronta significativa alla kermesse “Etna in scena” e naturalmente ha assicurato un arrivederci al prossimo anno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa