Notizie locali

Spettacoli

"Oltre i cieli bruciati", quando la danza e il teatro diventano una cosa sola

Di Redazione
Pubblicità

Dopo il successo di “Regardez” un altro emozionante spettacolo  di “danza nel teatro” o” teatro nella danza“. Si tratta di “Oltre i cieli bruciati“ scritto e diretto dallo scrittore e regista catanese Francesco Coppa  che ha sancito ancora una volta un connubio artistico con la  Compagnia Oltredanza Ballet di Zafferana di Valentina Cristaldi e che andrà in scena il prossimo 6 dicembre alle 21 al Teatro Ambasciatori di Catania.

Uno scritto inedito, bello, emozionante che ha per protagonista un’aspirante ballerina  che si muove  in un contesto drammatico: il secondo conflitto mondiale. Lo spettro della guerra che dilania i cieli di Sicilia, lacera la memoria del suo popolo  che  sempre si risolleva con forza e dignità e come l’araba fenice sa risorgere dalle sue stesse ceneri,  determinate dalle dominazioni subite , dalle stragi a cui è stata sottoposta.

Ma in questa Sicilia dilaniata che ha visto sacrificati tanti “carudiddi” nelle miniere e ha visto emigrare tante famiglie in America in cerca di un futuro migliore,  proprio in Sicilia in un contesto storico – sociale drammatico c’è anche spazio per i sogni e per una storia bellissima recitata e danzata  dalle ballerine che si muovono sulle coreografie di Valentina Cristaldi, insegnante di danza classica e titolare del Centro studi Oltredanza che ha prodotto lo spettacolo che è un viaggio verso la luce che oltrepassa l’oscurità della guerra. In scena oltre a Francesco Coppa e Valentina Cristaldi, Martina Caruso, Marta Sapienza, Ilenia Mammino, Giulia Tomarchio, Erika Russo, Daniela Giuffrida, Giovanna Cutrona, Salvatore Pinzone, Federico Musumeci, Michele Di Prima, Giuseppe Romano e la collaborazione di Simona Marano. Coreografie di Valentina Cristaldi, soggetto e regia di Francesco Coppa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità