Notizie locali

Sport

Ezequiel Carboni, l'argentino di Catania che sogna il grande calcio

Di Redazione
Pubblicità

Sull'edizione di oggi in edicola raccontiamo la storia di Ezequiel Carboni, ex centrocampista di serie A che nell'ultima annata agonistica ha lavorato come tecnico della Berretti qualificatasi ai play off. Poi il campionato non è stato ultimato per l'epidemia.

Carboni, al nostro giornale, ha raccontato la sua esperienza e quella che ha portato i suoi figli nell'orbita Inter. Società che potrebbe anche avvalersi del suo apporto in qualità di osservatore.

L'argentino, che ha ritrovato in città amici fraterni come Giovanni Iuculano, preparatore dei portieri del vivaio, ha tra l'altro dichiarato: «I ragazzi del vivaio del Catania hanno dato molta qualità. Abbiamo disputato un grande campionato, a un turno dalla fine eravamo secondi a un punto dalla prima, avevamo conquistato i play off da cinque turni ed è stato un torneo straordinario. Al di là del risultato, è stato grandioso portare i ragazzi in prima squadra. Rossitto ha esordito pure in Serie C».

Carboni ha poi raccontato del rapporto con Cristiano Lucarelli, allenatore della prima squadra: «Diciamo che ci siamo ritrovati. Ci eravamo incrociati da giocatori quando lui militava nello Shakhtar e io nel Salisburgo di Giovanni Trapattoni. Era una gara di qualificazione per la Champions. Ci siamo rivisti in Serie A italiana, adesso come allenatori. Lucarelli si è interessato molto ai ragazzi del settore giovanile e questo è stato un motivo di crescita per i nostri giovani».

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: