Notizie locali
Pubblicità

Sport

Scherma: ai tricolori Assoluti magico tris d'oro per il catanese Paolo Pizzo e titolo nel fioretto all'acese Daniele Garozzo

Di Redazione
Pubblicità

I tricolori Assoluti di scherma si sono chiusi oggi a Cassino con le finali di sciabola (7ª la trapanese Loreta Gulotta) e la Sicilia ha chiuso con un bottino straordinario di podi impreziositi da due titoli italiani nel fioretto e nella spada maschile.

Aveva cominciato giovedì l'acese Daniele Garozzo (Fiamme Gialle), campione olimpico in carica nel fioretto dopo l'oro ai Giochi di Rio 2016, con l'allievo del maestro Fabio Galli che ha vinto il suo secondo titolo in carriera battendo in finale il suo compagno di squadra Guillaum Bianchi (15-11) e ha continuato sabato Paolo Pizzo (Cs Aeronautica), 38 anni, catanese, doppio iridato di spada, dopo aver annunciato lo scorso anno il ritorno in pedana, a Cassino ha vinto il terzo titolo italiano assoluto in carriera, battendo in finale l’acese Enrico Garozzo (Cs Carabinieri) che ha dovuto abbandonare sull’11-8 per i crampi che lo avevano già colpito nella semifinale vinta contro Vallosio (15-14).

«Un successo che dedico al mio maestro Andrea Giommoni – grida forte Paolo Pizzo iridato per la prima volta nel 2011 nella sua Catania - perchè mi ha permesso di tornare competitivo e vincere a 38 anni il mio terzo tricolore in carriera. Ero tornato in pedana per ottenere il “pass” per i Giochi di Tokyo ma rispetto le decisioni del ct Sandro Cuomo che in Giappone punterà sullo straordinario quartetto che s’è conquistato la qualificazione. Io fino ad agosto mi farò trovare pronto e poi tornerò in pedana per puntare ai Giochi di Parigi 2024».

Daniele Garozzo - che dedico alla mia fidanzata Alice (la Volpi che mercoledì ha vinto il titolo di fioretto femminile ndr) e che mi permette di continuare con fiducia la preparazione verso i Giochi di Tokyo».

E sul podio della spada femminile due etnee pronte per il viaggio in Giappone, d'argento la doppia iridata e argento ai Giochi di Rio 2016, Rossella Fiamingo (Cs Carabinieri), battuta in finale da Giulia Rizzi (15-10) e bronzo ad Alberta Santuccio (Gs Fiamme Oro) dopo lo stop (15-7) in semifinale sempre contro la Rizzi.

SICILIANI IN GAMBA. Medaglie ma anche piazzamenti importanti. Nel fioretto 7° Giorgio Avola (Fiamme Gialle), battuto nei quarti da Daniele Garozzo (15-11) ; nella spada maschile, 7° l'etneo Edoardo Munzone (Roma Fencing); 11° l'acese Marco Fichera (Gs Fiamme Oro) che nei 32 aveva battuto il suo compagno di squadra, il giovane Gianpaolo Buzzacchino che ha chiuso al 17° posto e nella spada donne 23ª Giordana Gallina (Methodos Battiati)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità