Notizie locali
Pubblicità

Gossip

Alba Parietti alla vigilia dei suoi 60 anni: «Ecco la cifra che rifiutai da Berlusconi per l'esclusiva a Mediaset»

La conduttrice, showgirl e opinionista fa un bilancio della sua vita in un'intervista rilasciata al settimanale "Chi"

Di Redazione

«Dico di avere 60 anni da circa un anno, non ho mai nascosto la mia età. Anzi, avrei voluto fare il video de «La vacinada» con Checco Zalone al posto di Helen Mirren, ed essere la «veccia muchacha immunizada» (ride, ndr). Quando le donne si libereranno dall’idea che, per stare bene, devono piacere a un uomo e avere le caratteristiche di una ventenne, anche se gli uomini cadono a pezzi peggio di noi, avranno vinto». Alba Parietti compie 60 anni il 2 luglio e si confessa in un’intervista esclusiva a "Chi" in edicola da mercoledì 30 giugno.

Pubblicità

 Parlando degli uomini, dice: «Viviamo in un’epoca di narcisismo, il mio rapporto con loro è lo stesso che c'è fra un mago e uno che svela i suoi trucchi. Non sopporto di essere sottovalutata, invece gli uomini vogliono fare il gioco delle tre carte con me e vogliono che ci caschi lo stesso. Sono tranquilla perché non cerco una relazione. La vivo solo nel periodo in cui gli uomini danno il massimo, quella del «love bombing», il bombardamento d’amore. E, appena entrano nella fase della «svalutazione», passo al narcisista successivo. Non avrei voluto che fosse «per sempre» con nessun uomo perché sarebbe arrivato il momento in cui l’avrei ferito. Ho scelto di essere libera per non mettere mai in ridicolo una persona che ho amato». E ancora: «Mi ronza intorno una marea di gente, soprattutto uomini molto giovani, ma anche qualche vecchio marpione della mia età. Mi diverto a farmi corteggiare». 

«E' difficile imitarmi - dice ancora Parietti - perché sono un camaleonte, prendo la forma e il colore di quello che ho intorno. Farò «Tale e quale show» proprio perché non sono mai rimasta tale e quale a me stessa. E vorrei imitare anche qualche uomo, mi sento molto fluida». Quanto alla politica, «la sinistra non mi ha mai considerata candidabile, è troppo snob. Con Berlusconi ne abbiamo parlato, ma non avrei mai potuto farlo per la mia storia personale che mi avrebbe impedito di avere a che fare con i partiti alleati di Forza Italia, parlo di Salvini e della Meloni. E Berlusconi, che secondo me crede nelle mie capacità e conosce la mia storia di figlia di un partigiano e la rispetta, non me lo ha mai proposto».

«Rifiutare anni fa la sua generosa proposta di passare in esclusiva a Mediaset? È stato un gesto sconsiderato, ma in quegli anni ho lavorato comunque tantissimo, con il senno di poi 9 miliardi erano una bella cifra, ma ho creato lo stesso le mie sicurezze negli anni, con un pò più di fatica. Una volta Briatore mi disse: «Se fossi stata fidanzata con me e non con Bonaga, ti avrei costretta a prenderli"; «tranquillo che, con i nostri caratteri, non avremmo mai potuto essere fidanzati», gli ho risposto». 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: