Notizie locali
Pubblicità

Gossip

Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro: «Sveliamo il nostro segreto più bello»

La coppia, che si era incontrata e innamorata all'interno del Grande Fratello Vip, è in attesa di un figlio

Di Redazione

Il fatidico momento per la coppia Incorvaia-Ciavarro è arrivato. No, non è quello dei fiori d'arancio; i due biondi innamorati (coppia nata all'interno del Grande Fratello Vip edizione 2020) sono andati oltre e presto diventeranno genitori. Per Clizia, dopo Nina avuta dal cantante Francesco Sarcina, è la seconda maternità mentre per Paolo Ciavarro, figlio degli attori Eleonora Giorgi e Massimo Ciavarro, è la prima paternità. Raggianti di felicità sono stati loro a fare il lieto annuncio su Instagram con tanto di foto di un'ecografia che però non svela ancora il sesso del nascituro. La modella e influencer, di origini siciliane, approfitta dell'annuncio anche per mandare un messaggio a chi pensa che dopo i 40 anni (quest'anno per lei saranno 41) è tardi per poter avere figli.

Pubblicità

 

 

«Non è stato facile mantenere “solo per proteggere “ il segreto più bello», scrive Clizia. «Sono così felice, desideravo tanto dar un fratellino o sorellina a Nina, aver un nostro baby per suggellare il nostro amore grande … avevo smesso di credere e oggi credo di nuovo grazie a te che sei l’uomo dei mie sogni. Chi reputa puerile e melenso ciò passi avanti. E chi invece è pronto ad ascoltare, non smetta mai di sognare e non si faccia mai dire da nessun medico maschilista che é grande , mia nonna Francesca ha dato alla luce la seconda figlia a 42 anni. Non fatevi classificare da nessuno come vasetti di yogurt che prima o poi scadranno , credete nella vostra genetica e positività quella non ha età e batte tutto e tutti.E poi oggi vedo tante celebrity e non che hanno il primo figlio a 36, 38, 40 anni.C’è ancora molto da fare , in una società filtrata dalle stesse donne con gli occhi dell’uomo.Ti aspettiamo gnometto/a».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: