Notizie locali
Pubblicità

Gossip

L'ex ministro dello Sport, Spadafora, è il fidanzato di Matano?

L'indiscrezione circola in rete lanciata da Dagospia: entrambi hanno fatto coming out a distanza ravvicinata da Fazio. Il conduttore è tornato per una sera nello studio del Tg

Di Redazione

 

Pubblicità

Alberto Matano, uno dei giornalisti e conduttori televisivi più amati e seguiti sui social, entra ogni giorno nelle case di milioni di italiani con "La Vita in Diretta". Lo scorso 24 gennaio il programma non è andato in onda per la lunga diretta riservata all'elezione del presidente, condotta da Monica Maggioni, nella quale Matano è stato ospite. 

 

 

Il conduttore della Rai ha raccontato tutto sui suoi profili social.  “Che effetto tornare in questo studio! #tg1 #casa #quirinale @serenabortone @tg1_rai_official“. “Guardate dove mi trovo oggi? Alla Saxa Rubra, torno al telegiornale dopo tre anni e ho un filo d’emozione, ve lo devo dire”, ha confessato in una “storia” di Instagram. Il giornalista, che ha iniziato come giornalista parlamentare, ha lasciato il Tg1 dello ore 20.00 nel 2019, dopo averlo condotto dal 2013.

Ma è soprattutto il gossip ha seguire il conduttore: dopo il suo coming out ospite da Fabio Fazio le voci sul suo possibile fidanzato si sono accavallate. La "bomba" l'ha lanciata il sito Dagospia facendo il nome di Vincenzo Spadafora, ex ministro dello Sport che proprio da Fazio aveva  poco tempo prima rivelato al pubblico la sua omosessualità. 

 

Spadafora ha deciso, dopo anni e anni di carriera politica e di silenzio, di rivelare finalmente la verità riguardo il suo orientamento sessuale. “Io l’ho fatto anche per me stesso, ho imparato forse troppo tardi che è importante volersi bene e rispettarsi”. L’ex ministro ha scelto di svelarsi in una trasmissione seguita da moltissime persone.  Un peso che l’uomo si è tolto di dosso, così come ha fatto il suo caro amico Alberto Matano.

L’ex ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha rivelato di essere omosessuale in televisione, ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa. Proprio a pochi giorni di distanza dalla stessa ammissione fatta da Alberto Matano, conduttore di La vita in diretta e volto di punta della Rai. Una coincidenza che non è passata inosservata a molti, in particolare a Dagospia, portale sempre ben informato sui rapporti che si creano dietro le quinte del mondo dello spettacolo. E’ da tempo che i due uomini sono molto amici e adesso potrebbe saltar fuori qualcosa di più.

Spadafora ha deciso, dopo anni e anni di carriera politica e di silenzio, di rivelare finalmente la verità riguardo il suo orientamento sessuale. “Io l’ho fatto anche per me stesso, ho imparato forse troppo tardi che è importante volersi bene e rispettarsi”. L’ex ministro ha scelto di svelarsi in una trasmissione seguita da moltissime persone. Per la felicità di Fabio Fazio che lo ha ascoltato con comprensione e gli ha anche detto che, dal giorno dopo, lui sarebbe stato più leggero e più felice di prima. Un peso che l’uomo si è tolto di dosso, così come ha fatto il suo caro amico Alberto Matano.

Vincenzo Spadafora ha anche raccontato di come è stato per lui essere gay all’interno del Parlamento, un posto dove sono in molti quelli che mantengo ancora del riserbo nei confronti degli omosessuali come lui e Alberto Matano: “In politica questo tema viene ancora utilizzato per ferire l’avversario politico, per quel brusio di fondo, anche molto squallido, che ho subito anche io. Io stasera volevo spegnere questo brusio, sapendo che io resto l’uomo che sono, con tutto il percorso personale e complicato che ognuno di noi fa nella sua vita, per qualunque motivo e per il quale dobbiamo avere molto rispetto”.

Spadafora ha affermato convinzione di voler essere giudicato per le sue azioni e non per i suoi gusti: “Io spero da domani di essere considerato per quello che faccio, per come lo faccio, lo stesso uomo di sempre quale sono per la mia famiglia e per i miei amici. Forse domano sarò solo un po’ più felice perché sarò anche più libero”. Un discorso questo che Alberto Matano ha fatto più di una volta, pur non parlando di se stesso in prima persona. Dagospia ha voluto quindi ricordare dello stretto legame che lega i due uomini e di quanto sia strano che entrambi abbiano deciso di fare coming out nello stesso periodo.

 

“Matano e Spadafora sono molto amici. ( Solo amici?). Si legge su Dagospia: “Spadafora in più ai tempi del governo pentastellato è stato un grande sponsor di Matano in Rai e avrebbe anche pressato sull’ad per lasciare Matano da solo al timone di "Vita in diretta" estromettendo Lorella Cuccarini. Addirittura, l’uscita congiunta sarebbe stata studiata a tavolino dai due per uscire sui giornali quasi nello stesso momento e mettere a tacere i vari brusii che accompagnano da anni le loro carriere e le loro manovre.” Insomma, ad aver supportato Matano potrebbe esserci stato proprio Spadafora che potrebbe essere anche più di un amico per il presentatore.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA