Notizie locali
Pubblicità

Gossip

La Casa reale in ansia per il libro di Harry e Meghan

Nel libro autobiografico - a quanto scrivono il Sun e il Daily Mail - la risposta alle "ombre razziste" a Buckingham Palace

Di Redazione

Una puntura di spillo contro la 95enne regina Elisabetta in persona sulla delicatissima questione del razzismo. E’ quanto si aspettano i tabloid britannici dalla prossima pubblicazione di un’autobiografia di Harry e Meghan, finora attenti a non coinvolgere direttamente la sovrana nelle recriminazioni incrociate seguite al loro traumatico strappo dalla dinastia e al trasferimento negli Usa dove ora vivono con i figlioletti Archie e Lilibet. 
 Nel libro - a quanto scrivono il Sun e il Daily Mail, testate della destra populista impegnate da tempo in una campagna ostile verso i duchi di Sussex - spicca un breve passaggio in cui la coppia 'ribellè lamenta che la famiglia reale non si sia fatta ancora «pienamente carico» di quanto da loro denunciato in una clamorosa intervista dei mesi scorsi a Oprah Winfrey sul fatto che un membro di primo piano di casa Windsor - né Elisabetta, né Filippo - avrebbe a suo tempo avanzato preoccupazioni sul colore della pelle di Archie (essendo Meghan di madre afroamericana) prima della sua nascita. 
 La critica, stando all’interpretazione dei giornali, sembrerebbe far riferimento al comunicato con cui, dopo quella rivelazione, la regina si era impegnata ad approfondire privatamente il caso e a fare tutto il necessario per sradicare ogni sospetto di razzismo dal linguaggio dal palazzo; ma aveva anche fatto cenno alla possibilità che l’esatto ricordo sul contesto dell’episodio incriminato potesse «variare» nella memoria dei diversi protagonisti del colloquio. Un elemento di riserva, o di potenziale alibi, che i Sussex pare non abbiano gradito. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: