Notizie locali
Pubblicità

ipress news

Elezioni Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania, nuovo Consiglio: vince la squadra di Mauro Scaccianoce

Di Redazione

La categoria che si rinnova, nel segno di una politica ordinistica che in questi anni ha avviato un importante percorso nella direzione dello sviluppo e dell’innovazione. Con Mauro Scaccianoce quale capolista, i candidati di “Ingegneri&Territorio 5.0” hanno richiamato alle urne i professionisti del capoluogo etneo, con l’obiettivo di comporre la squadra che guiderà il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri per il prossimo quadriennio. Stamattina – lunedì 9 agosto – la proclamazione dei nuovi consiglieri, nell’attesa dell’insediamento ufficiale che avverrà nelle prossime settimane.

Pubblicità

Ecco i risultati delle elezioni che si sono concluse lo scorso venerdì: Mauro Scaccianoce (1147 voti); Carlo Boero (1009); Antonio Brunetto (1054); Stefano Cascone (1047); Irene Chiara D’Antone (1041); Fabio Federici (1020); Giorgia Ferlazzo (995); Alfredo Foti (1027); Sonia Grasso (1093); Carmelo Indelicato (998); Salvatore Maugeri (994); Gianmaria Mondelli (991); Salvatore Rapisarda (969); Alfio Torrisi (1018) e Rosario Grasso della sezione B (1031). Per il candidato Gaetano Messina le preferenze sono state143.

«Un ringraziamento va a tutti coloro che sono andati a votare in un periodo non privo di difficoltà, cogliendo l’importanza di questo momento elettorale – sottolinea Mauro Scaccianoce, designato alla presidenza – grazie a chi mi ha preceduto, in particolar modo a Giuseppe Platania, per aver affrontato questa nuova sfida insieme a noi, mostrando vicinanza e trasferendo competenza e passione; grazie a chi, in questi anni, ha sempre lavorato a tutela della categoria; grazie poi al team di “Ingegneri&Territorio 5.0”: ognuno col proprio contributo e la propria esperienza, ha arricchito il programma elettorale, apportando idee, impegno, entusiasmo. Tanti i giovani che ci rinnoveranno con idee ed entusiasmo; tre bravissime professioniste che rilanciano l’imprescindibile presenza femminile nelle istituzioni; e lo zoccolo duro dell’esperienza e della visione ordinistica espresse dagli attuali consiglieri confermati. In questi mesi abbiamo lavorato tanto per potenziare il programma; abbiamo visitato tutto il territorio provinciale, incontrando tantissimi colleghi che hanno fornito preziosi spunti; abbiamo costruito la squadra della futura Fondazione degli Ingegneri. Abbiamo concentrato tantissime energie sulle nuove generazioni, immaginando “link” con il mondo del lavoro e nuovi strumenti per invertire la rotta della migrazione di cervelli, senza dimenticare chi è uscito dal mercato del lavoro a causa della crisi, e oggi ha bisogno di un sostegno per farvi nuovamente ingresso; abbiamo messo a punto modelli di placement (inserimento professionale) e di rete tra istituzioni, associazioni, Pmi. È nel solco di questo percorso che intendiamo collocare la nostra azione ordinistica, perseguendo l’obiettivo di un dialogo serrato e costante con le istituzioni e irrobustendo il ruolo del nostro Ordine sia verso gli organismi ordinistici nazionali che regionali. Non ci sono pause, non ci sono ferie: il gruppo di “Ingegneri&Territorio 5.0” è già al lavoro – conclude Scaccianoce – per costruire questo presente, in un clima di incertezza generale che necessita di punti fermi e di tanti sforzi per riconquistare la tanto desiderata normalità». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: