Notizie locali
Pubblicità

ipress news

L'innovazione è ricerca di valori e nuovi sapori: Al Vicolo riparte sperimentando nuovi format

Special Guest lo chef Tiziano Casillo: ricette esclusive con ingredienti locali stagionali

Di Redazione

CATANIA - La “scrocchiarella” sbarca a Catania grazie Al Vicolo Pizza&Vino, che venerdì 18 e domenica 20 giugno – in via del Colosseo - organizza due serate speciali all’insegna del food&beverage: protagonista sarà il nuovo concept di pizza in pala, bassa e super croccante, richiestissima soprattutto negli ultimi anni.

Pubblicità

Gli imprenditori del gruppo etneo Angelo Scaringi e Lucio Ferlito, sempre alla ricerca di nuove ricette e nuove idee che possano stuzzicare la mente e il palato dei clienti, organizzano due food-day:«La nostra vision prevede ricerca e innovazione - ha spiegato Angelo Scaringi - siamo sempre pronti a scommettere su nuovi progetti e a proporre sapori esclusivi. Ci stuzzica l’idea di coinvolgere i nostri clienti in un viaggio di gusto e scoperta».

Ricerca e innovazione è un mantra del Vicolo: per questo motivo l’offerta si è estesa a un ritmo sostenuto negli ultimi anni per coinvolgere i clienti e guidarli alla scoperta di ingredienti di alta qualità e ricette uniche. «Fare impresa nel mondo del food vuol dire restare aggiornati sulle nuove tendenze, senza mai dimenticare la tradizione - ha detto Lucio Ferlito, chef del Gruppo – la sperimentazione è ricerca di nuove ricette: prima di tutto bisogna essere curiosi e creativi, cercando di accompagnare i clienti e di indirizzarli verso strade inedite. In questa direzione siamo felici di importare a Catania la tradizione della “scrocchiarella” grazie a uno chef conosciuto in tutto il mondo: Tiziano Casillo, grande esperto di materie prime e tecniche d’impasto. Un maestro che ha già tenuto una master class nei nostri locali per trasferire il know-how al nostro personale e che tornerà per il grande pubblico. Saranno serate di degustazione, scopriremo le ricette esclusive che Casillo ha deciso di realizzare solo per noi e sorseggeremo la Toladolsa, una birra artigianale che è diventata in poco tempo uno stile di vita». 

Per far ripartire il comparto food sono necessarie nuove strategie. Così il gruppo etneo ha puntato sulla “scrocchiarella”. «È un nuovo modo di concepire la pizza: la scrocchiarella è molto fragrante, croccante e digeribile - spiega lo chef Casillo – un prodotto per un momento che diventa conviviale e rende unica l’esperienza in compagnia. L’impasto è un mix di farine di grano tenero e lievito madre naturale, ma esistono molteplici alternative: al riso venere, ai cereali, al grano duro e integrale. Per le due serate al Vicolo realizzeremo delle ricette esclusive, con ingredienti catanesi e stagionali, il tutto accompagnato da ottime birre». 

Casillo, bergamasco di nascita, ma di origini campane e siciliane, dal 1982 produce pizze. Sette anni fa ha sviluppato un mix di farine da cui ha preso forma la scrocchiarella, la pizza in pala che oggi è richiesta dalla Scandinavia agli Emirati Arabi, dalla Russia fino in Alaska. «Il nostro modo di reinventare la pizza ha creato una tendenza sul mercato – aggiunge Casillo – è nata da un’idea, adesso è realtà».

Una realtà che sbarcherà Al Vicolo Pizza&Vino il 18 e il 20 giugno per due serate-evento attesissime dagli amanti del buon cibo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: