Notizie locali
Pubblicità

ipress news

CARLOTTAxAIL, più comfort nella sala d'attesa del day hospital del reparto di Oncoematologia del Policlinico di Catania

Nuova iniziativa sociale in ricordo dell’architetto Carlotta Reitano scomparsa prematuramente l’anno scorso. Nei prossimi giorni pubblicazione del bando per l’attribuzione di una borsa di studio a favore della ricerca

Di Redazione

CATANIA - Dopo il Premio nazione CARLOTTAXarchitettura – nato per valorizzare progetti e professionisti che meglio hanno saputo raccogliere le sfide contemporanee attraverso un approccio etico - oggi un nuovo importante progetto è stato realizzato in nome di Carlotta Reitano (già presidente della Fondazione degli Architetti di Catania, scomparsa prematuramente lo scorso anno): CARLOTTAXail, a sostegno dell’Associazione italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma.

Pubblicità

Con il contributo della famiglia, l’AIL ha realizzato i lavori per apportare migliorie al reparto di Oncoematologia del Policlinico di Catania: tende per le finestre con tessuto tecnico riflettente per attutire i raggi del sole e nuovi condizionatori installati per rendere gli spazi più accoglienti, soprattutto nei mesi caldi, migliorando qualitativamente le lunghe attese durante le chemioterapie effettuate in day-hospital.

«Carlotta Reitano, socio e volontario AIL – ha sottolineato Riccardo Bottino, presidente AIL Catania - è sempre stata al nostro fianco supportando l’Associazione con costanza e dedizione. È straordinario ed incredibilmente prezioso il modo in cui riesce ancora a farlo, grazie all'amore dei suoi cari. Il reparto di oncoematologia del Policlinico di Catania, oggi, continua a "parlare" di lei. I condizionatori e le tende installate sono il risultato tangibile della sua vicinanza. Ringrazio l’architetto Amaro perché prosegue con amore questo importante progetto di Carlotta».

«Il ricordo di Carlotta vive grazie a queste iniziative – spiega l’arch. Alessandro Amaro, marito di Carlotta – Vogliamo che il suo impegno per la comunità tracci un lungo percorso, attraverso azioni sociali, attività culturali e progetti d’architettura rivolti alle nuove generazioni. Non credo esista modo migliore per continuare ad amare chi non abbiamo più al nostro fianco, se non onorando la sua memoria attraverso progetti che ripercorrono le passioni e l’impegno di una vita. Voglio ringraziare personalmente la ditta Salvo Toscano di Giarre che ha donato l’installazione».

Nei prossimi giorni verrà pubblicato anche il bando CARLOTTAXlaricerca, rivolto ai giovani under35, per una borsa di studio da destinare a un ricercatore che potrà effettuare così uno studio nell’ambito delle patologie ematologiche.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA