Notizie locali
Pubblicità

Italia

15enne investito e ucciso, 7 anni e 4 mesi ad automobilista

"Omicidio stradale": la tragedia lo scorso a Casal di Principe

Di Redazione

NAPOLI, 08 APR - Il Tribunale di Napoli Nord ha condannato a sette anni e quattro mesi di carcere il 30enne Pietro Capoluongo, imputato di omicidio stradale per la morte, avvenuta in pieno centro a Casal di Principe (Caserta) nell'ottobre scorso, del 15enne Ciro Modugno. Il minore fu investito mentre era sullo scooter dall'auto guidata da Capoluongo, che invase la carreggiata opposta; Modugno rimase gravemente ferito e morì il giorno dopo all'ospedale di Caserta per i traumi riportati nonostante la solidarietà e le donazioni di sangue in suo favore. Capoluongo fu arrestato e finì ai domiciliari qualche giorno dopo l'incidente, anche perchè trovato positivo alla guida a droga e alcol. Il pubblico ministero aveva chiesto 8 anni di carcere. La morte del 15enne ha provocato tanto dolore a Casal di Principe, al punto che il 4 aprile scorso è stata collocata una panchina bianca in memoria dell'adolescente a corso Umberto I, strada principale e luogo dove avvenne l'investimento mortale; un'iniziativa voluta dal sindaco Renato Natale su richiesta dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFSV).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA