Notizie locali
Pubblicità

Italia

A Roma sfila il Pride per pace e diritti, "siamo 900mila"

"Torniamo a fare rumore". La madrina Elodie canta dal carro

Di Redazione

ROMA, 11 GIU - Sfila per le vie del centro di Roma il corteo del Pride e sotto lo sloga 'Peace & Love' rivendica i diritti per le persone Lbgt e chiede la pace. Ad aprire il corteo le istituzioni cittadine, al fianco del Circolo Mario Mieli. A tenere lo striscione in prima fila del Roma Pride, con scritto il motto 'Torniamo a fare Rumore', il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, gli assessori capitolini e i presidenti di Municipio, e la madrina Elodie. "Siamo 900mila", hanno annunciato gli organizzatori al microfono dal carro che apre il corteo. Applausi e urla si sono levati dalla folla attorno ai carri. Dal carro arrivato al Colosseo la madrina Elodie ha cantato il suo singolo 'Bagno a mezzanotte'. Tra i tanti striscioni che compaiono nel corteo festante che si è snodato per le vie del centro di Roma anche quello con su scritto "Insieme da 32 anni" mentre più in là compariva "La pignatta dei diritti". La parte del leone l'ha fatta il carro con le drag queen intitolato 'l'esercito della Carrà'. Il corteo ha anche applaudito una sposa che è passata accanto ai manifestanti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA