Notizie locali
Pubblicità

Italia

Accoltella la ex, pm chiese invano il carcere per stalking

Ferito gravemente anche il nuovo compagno nel Riminese

Di Redazione

RIMINI, 22 FEB - Ha accoltellato prima l'ex moglie poi più tardi l'uomo che si presume essere il nuovo compagno di lei e li ha feriti entrambi in modo grave. In un albergo di Miramare di Rimini la Polizia, intorno alle 14, ha bloccato un 53enne albanese, Pellumb Jaupi, accusato di essere il responsabile delle due aggressioni. Ma nei suoi confronti c'era già un'indagine per stalking alla donna con la Procura di Rimini, pm Davide Ercolani, che a novembre aveva chiesto invano la custodia cautelare in carcere per una serie di comportamenti minacciosi e violenti, che andavano avanti almeno da ottobre 2020: il gip, però, aveva disposto il divieto di avvicinamento e di comunicazioni, ritenendo che la misura fosse sufficiente a fronteggiare il rischio di recidiva. La moglie, 51enne, è ora ricoverata in Medicina d'urgenza all'ospedale Bufalini di Cesena, in prognosi riservata. Più gravi ancora sono le condizioni dell'altro ferito, in rianimazione: si tratta di un 48enne, mentre sua sorella, intervenuta in difesa, ha avuto anche lei lesioni per 30 giorni di prognosi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA