Notizie locali
Pubblicità

Italia

Appalti al clan dei Casalesi, 35 misure cautelari e sequestro

Anche di RFI e pavimentazione strade. Sigilli a beni per 50 mln

Di Redazione

NAPOLI, 03 MAG - Ha preso di mira gli interessi della fazione del clan dei Casalesi capeggiata dal boss Francesco Schiavone in settori economici di grande rilievo, come gli appalti per i servizi della rete ferroviaria e la pavimentazione stradale, l'indagine coordinata dalla Procura di Napoli (pm Ardituro e Arlomede) che oggi ha portato all'esecuzione da parte dei carabinieri di Caserta, della DIA di Napoli e del NIC del DAP, di 35 misure cautelari e di un sequestro di beni per 50 milioni di euro. I reati contestati, a vario titolo, agli indagati, sono estorsione, intestazione fittizia di beni, turbativa d'asta, corruzione, riciclaggio aggravati in quanto commessi agevolando un'organizzazione mafiosa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA