Notizie locali
Pubblicità

Italia

Balneari, stop alla proroga: nuove concessioni basate su investimenti e freno a caro-ombrellone

Di Redazione

Tutela degli investimenti fatti e di chi deve il suo reddito prevalentemente dalla gestione di uno stabilimento balneare. Ma forte spinta agli investimenti futuri collegati alla miglioramento del servizio, con contenimento dei prezzi e un freno al «caro-ombrellone», a tutela dei consumatori: sarebbero queste, secondo quanto si apprende, alcune delle linee guida della riforma delle concessioni balneari - anticipate anche da Repubblica.it -, su cui si sta ancora lavorando, e che arriveranno oggi al Consiglio dei 
ministri. Ci sarà una proroga fino alla fine del 2023 e partiranno le gare per le nuove assegnazioni a partire dal 2024. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA