Notizie locali
Pubblicità

Italia

Calcio: al via Opa,Roma spera di uscire da Borsa entro agosto

Delisting in ogni caso con piano B già approvato da Consob

Di Redazione

ROMA, 13 GIU - La Roma ha avviato oggi l'Opa che in caso di successo consentirà al club di uscire dalla Borsa. In meno di un mese dall'annuncio la società, partendo dall'86,8% delle azioni, ne ha raccolte fino al 89,99%, rastrellando il 3% del capitale sociale. La prima fase di 'stake-building' si è conclusa con dieci giorni d'anticipo e la speranza a Trigoria è di raggiungere la quota minima del 95% delle azioni per rendere il club privato entro agosto. Il costo totale di quest'operazione sarebbe di circa 37-38 milioni di euro a fronte di un risparmio economico di un consistente numero di milioni (al di sotto della decina), ma garantirebbe anche altri vantaggi come una maggiore snellezza strutturale e una maggiore velocità di operazione. Se l'Opa non dovesse avere successo è già programma un piano B approvato dalla Consob per il delisting con la fusione tra la società dei Friedkin che detiene le azioni della Roma (la Romululs and Remus Investments LLC) e il MIV (holding italiana) per raggiungere il 95% del capitale sociale e quindi uscire dalla Borsa. Il club è comunque fiducioso di poter raggiungere l'obiettivo già ad agosto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: