Notizie locali
Pubblicità

Italia

Caterpillar: firmato verbale accordo in Regione Marche

Disponibili risorse per formazione e orientamento lavoratori

Di Redazione

ANCONA, 22 FEB - E' stato sottoscritto nel pomeriggio in Regione il verbale dell'accordo raggiunto ieri a Roma al termine dell'incontro al Ministero per lo Sviluppo Economico sulla vertenza Caterpillar. A siglare il documento sono stati l'amministratore delegato di Caterpillar, Jean Mathieu Chatain, i rappresentanti sindacali dei lavoratori e i rappresentanti della Regione Marche. Presenti alla firma, il presidente della Giunta regionale, Francesco Acquaroli, e l'assessore regionale al Lavoro, Stefano Aguzzi che si è detto "molto soddisfatto per il risultato ottenuto". "Si apre adesso una seconda fase - ha proseguito Aguzzi - e c'è ancora un lungo lavoro da fare". Il presidente Acquaroli, condividendo la necessità di trovare la migliore soluzione possibile, ha ribadito l'esigenza di un impegno congiunto, poiché in gioco vi è il futuro di tante famiglie e di un intero territorio. L'accordo prevede la sospensione di 15 giorni della procedura di licenziamento per i 189 dipendenti della Caterpillar di Jesi. Entro questo termine la Caterpillar e la Imr-Industrialesud spa dovranno definire e chiudere i termini dell'accordo. In particolare, Imr, la ditta subentrante, dovrà intraprendere incontri sindacali per definire le modalità di assunzione e reimpiego del personale. Il gruppo Imr, che fornisce prodotti e soluzioni per esterni e per interni auto e truck, con stabilimenti in Italia, Germania, Polonia e Spagna, ha dato inoltre la sua disponibilità a riportare una parte della propria produzione dalla Polonia nelle Marche. La Regione Marche, da parte sua, metterà a disposizione risorse per quel che riguarda le tematiche della formazione e l'orientamento dei lavoratori verso le nuove mansioni che saranno chiamati a svolgere. Il tavolo al Mise dovrebbe invece essere riconvocato entro il 10 marzo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: