Notizie locali
Pubblicità

Italia

Cioffi, a Salerno il clima infuocato alzerà l'adrenalina

Nell'Udinese tanti assenti,in dubbio anche Pussetto e Pablo Marì

Di Redazione

UDINE, 21 MAG - "Lo sport in generale è adrenalina. Indubbiamente domani ci sarà una cornice infuocata che alzerà il livello di adrenalina". Ne è convinto Gabriele Cioffi, che alle telecamere di Udinese Tv ha affidato le proprie sensazioni alla vigilia della trasferta di Salerno. "E' stato un piacere vivere la settimana - ha aggiunto -. I ragazzi sono attaccati con la testa, nonostante lo scivolone contro lo Spezia abbia lasciato amaro in bocca a tutti, abbiamo tenuto fede al proposito di andare in vacanza dopo il 23 maggio. L'obiettivo è di fare una prestazione solida e ambiziosa". Le due squadre si sono affrontate soltanto un mese fa, nel recupero della gara rinviata in inverno per Covid: "La partita dell'andata è il passato ma è un passato che ci ha insegnato e da cui vogliamo imparare - ha osservato il tecnico, ancora scottato dalla sconfitta interna maturata nel recupero -. Domani ci aspettiamo più partite nella partita, il primo scenario che ci prospettiamo è quello di una Salernitana diretta che proverà a schiacciarci e a far gol subito ma noi terremo botta". Alle assenze certe e annunciate di Beto, Success e Silvestri si aggiungono i malanni recenti di Pussetto e Pablo Marì: "Sono usciti molto acciaccati dall'ultima partita, hanno saltato diversi allenamenti - ammette il tecnico bianconero -. Saranno sicuramente della partita, proveremo domani per valutare se lo saranno dal primo minuto o in corsa". Sul possibile spazio per le seconde linee e magari l'esordio del baby talento Pafundi, classe 2006, Cioffi frena: "domani ci sarà in campo la formazione migliore per garantire il raggiungimento del nostro obiettivo: vogliamo tornare da Salerno col massimo dei punti, sapendo che troveremo di fronte un avversario che ha l'ultima chance e farà di tutto per vincere, ma ci troverà pronti per onorare l'impegno".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA