Notizie locali
Pubblicità

Italia

Corpo carbonizzato: fermato un uomo a Brescia

Un debito relativo allo spaccio di droga dietro l'omicidio

Di Redazione

BRESCIA, 01 SET - La procura di Brescia ha disposto un fermo per l'omicidio del quarantenne kosovaro trovato carbonizzato nel bagagliaio di un'auto a Cologne nel Bresciano. Si tratta di un italiano residente a Palazzolo, nell'Ovest Bresciano. La svolta è avvenuta nel pomeriggio dopo tre giorni di indagini serrate. La vittima era sotto indagine da parte della Direzione distrettuale antimafia di Brescia per un'inchiesta sul traffico di droga e sarebbe dovuto finire a processo per aver tentato di dare fuoco alla villa di un manager. Il delitto, per come ricostruito nelle immediate ore successive dalle forze dell'ordine, sarebbe maturato nell'ambito di dissidi di natura economica tra l'omicida (debitore) e la vittima (creditore) nell'ambito dello spaccio di droga.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA