Notizie locali
Pubblicità

Italia

Esplosione in deposito: Procura, omicidio a carico di ignoti

Procedimento aperto per reato colposo
Di Redazione

PINZANO, 17 FEB - Omicidio e incendio colposo: sono le ipotesi di reato, a carico di ignoti, contenute nel procedimento penale aperto dalla Procura della Repubblica di Pordenone in seguito all'esplosione di ieri mattina, a Pinzano al Tagliamento, in cui ha perso la vita una donna, Nelly Tramontin, di 63 anni. Lo rende noto il Procuratore di Pordenone, Raffaele Tito. "Nell'immediatezza dei fatti appariva verosimile che la deflagrazione fosse avvenuta per saturazione di un ambiente da parte di gas fuoriuscito da una bombola - informa una nota della Procura - e, subito, il P.M. di turno dava disposizioni di indagine per verificare l'esatta origine della fuoriuscita del materiale gassoso, mantenendosi sempre in contatto telefonico con Vigili del Fuoco, Carabinieri e personale Spisal". L'indagine prosegue, "innanzitutto, con attività tecnico-scientifiche tramite consulenti tecnici sui reperti che sono in sequestro", conclude la nota.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA