Notizie locali
Pubblicità

Italia

Festa abusiva in piazza a Monza, "è un diritto dopo pandemia"

Centocinquanta i partecipanti che la polizia ha allontanato

Di Redazione

MONZA, 22 MAG - Una festa con tanto di casse, tavoli e bevande, organizzata in una piazzetta con giardino pubblico di Monza e con oltre 150 ragazzi, senza alcuna autorizzazione, é stata interrotta dalla Polizia di Stato, durante un servizio di prevenzione crimini, ieri sera a Monza. La segnalazione è arrivata da alcuni cittadini residenti nella zona, intorno alle 23. All'arrivo degli equipaggi della Questura e della Polizia Locale i presenti, tutti di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, sui tavoli posizionati nella piazzetta con giardini in via Azzone Visconti, c'erano grosse taniche di sangria, intorno luci intermittenti colorate e musica ad alto volume. "Abbiamo diritto di festeggiare dopo la pandemia, siamo liberi di fare festa in un luogo pubblico", hanno detto ai poliziotti, tentando di proseguire la serata", per poi accettare di dover smontare tutto e lasciare l'area. Ora la Polizia è al lavoro per risalire agli organizzatori.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA