Notizie locali
Pubblicità

Italia

Giù dalla finestra a 13 anni: minacce in chat e scattano indagini su 6 giovani

Identificati cinque minori e un maggiorenne per gli insulti e le minacce social che sarebbero stati rivolti al ragazzino

Di Redazione

Sono finora sei, cinque minori e un maggiorenne, i soggetti identificati come presunti autori dei messaggi di insulti e minacce inviati sul telefonino di Alessandro, il 13enne di Gragnano morto giovedì scorso. Sul loro conto sono in corso approfondimenti, condotti di pari passo tra la procura di Torre Annunziata - che ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di istigazione al suicidio - e la procura del tribunale per i minorenni di Napoli. Sarebbero imminenti le iscrizioni nel registro degli indagati, anche per consentire la nomina di periti di parte in vista dell'autopsia, la cui data ancora non è stata fissata.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA