Notizie locali
Pubblicità

Italia

Il 56% dei poveri in Italia non ha il reddito di cittadinanza

Nel Nord la percentuale di famiglie che fruisce il RdC è il 37% di quelle in povertà assoluta, nel Centro il 69% e nel Sud il 95%.

Di Redazione

 Il 56% dei poveri in Italia non fruisce del diritto di cittadinanza. E’ quanto emerge da un rapporto Caritas che, anticipato da "Avvenire", verrà presentato oggi a Roma. 
 Un terzo dei beneficiari - secondo l’ente della Cei - del RdC non è povero. I dati Caritas mostrano che le famiglie povere escluse tendono più di frequente: a risiedere nel Nord, ad avere minori, ad avere un richiedente straniero, ad avere un patrimonio mobiliare (risparmi) superiore alla soglia consentita. Attualmente sono escluse dalla possibilità di richiedere il RdC 4 famiglie straniere su 10. Il requisito economico di accesso che più di tutti restringe l’accesso alla misura alle famiglie in povertà assoluta è quello del patrimonio mobiliare (solo due terzi di queste lo soddisfa). A causa di una scala di equivalenza «piatta» che sfavorisce le famiglie numerose e con figli minori, il tasso di inclusione del RdC è decrescente all’aumentare del numero di componenti all’interno del nucleo. Rispetto alla dimensione geografica, nel Nord il numero delle famiglie che fruiscono del RdC è il 37% di quelle in povertà assoluta, nel Centro il 69% e nel Sud il 95%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: