Notizie locali
Pubblicità

Italia

Militante di estrema destra ferito dopo scoppio ordigno bellico

Ne era un collezionista a Milano, mano semiamputata a un 34enne

Di Redazione

MILANO, 09 SET - Un uomo di 34 anni, Daniel B., è rimasto gravemente ferito a causa di un'esplosione avvenuta questo pomeriggio in un box a Milano, in via Banfi 11. All'uomo è stata semiamputata la mano sinistra e ha lesioni gravi anche alle dita della mano destra dopo lo scoppio di un residuato bellico da lui collezionato. E' ricoverato al Niguarda in prognosi riservata. L'uomo - noto per i suoi legami con l'estrema destra, Forza Nuova e 'Rete dei patrioti' - aveva diversi ordigni. Nello stesso box sono stati rinvenuti due metal detector e una collezione di numerosi residuati bellici, in gran parte risalenti alla prima guerra mondiale, molti dei quali inertizzati e catalogati per origine ed epoca di fabbricazione. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, oggi pomeriggio avrebbe tentato di aprire uno dei suoi residuati e durante l'operazione ha innescato l'esplosione. Ancora da chiarire se avesse intenzione di recuperare la polvere esplosiva all'interno per un particolare fine, oppure se volesse soltanto smontare l'ordigno.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA