Notizie locali
Pubblicità

Italia

Ragazzo morto in montagna: ancora gravi i due feriti

I ragazzi erano in gita con una polisportiva

Di Redazione

VARESE, 05 SET - "Stiamo pregando perché le sue condizioni migliorino e siamo in contatto costante con la famiglia". Lo ha detto all'ANSA il sindaco di Induno Olona (Varese), Marco Cavallin, parlando delle condizioni del 15enne, ricoverato in gravi condizioni dopo essere precipitato per circa 100 metri ieri in Svizzera, durante una gita in montagna con una società sportiva. Nell'incidente è morto Karim Damir Larbi, un 14enne di Bisuschio (Varese), mentre é gravemente ferito anche un altro 14enne di Mendrisio (Svizzera). "É ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Lugano", ha proseguito Cavallin, "il padre é partito per la Svizzera già ieri sera, noi siamo in contatto con le autorità italiane e svizzere, alle quali abbiamo dato ampia disponibilità per tutto ciò che serve". "Qui a Bisuschio ci conosciamo tutti, una tragedia che ci sconvolge come se fosse successo a uno dei nostri figli o nipoti, la famiglia è qui da decenni, una bellissima famiglia". Con queste parole il sindaco di Bisuschio (Varese) Roberto Resteghini, ha ricordato Karim, che era partito "per una due giorni con la società polisportiva che frequenta, un ritiro che viene fatto tutti gli anni per l'inizio delle attività". La Polizia Cantonale sta lavorando per "ricostruire l'accaduto, gli accompagnatori sono ancora in Svizzera a disposizione delle autorità", mentre "i titolari della società, sconvolti per l'accaduto, si sono messi a disposizione", ha aggiunto Resteghini. La famiglia di Karim, padre operaio in una società ecologica, mamma casalinga e una sorella maggiore, "vive qui a Bisuschio da decenni, i ragazzi si sono sempre distinti per impegno, educazione e gentilezza. Siamo a disposizione della famiglia per qualunque esigenza, tutta la comunità le é vicina".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA