Notizie locali
Pubblicità

Italia

Rifiuti: dissesto Biancamano, 3 arresti

L'azienda opera nei rifiuti in un contesto nazionale

Di Redazione

MILANO, 05 MAG - La Guarda di Finanza di Milano, coordinata dalla Procura, sta eseguendo tre arresti, uno in carcere e due ai domiciliari, e due misure interdittive, nell'ambito di una indagine sul dissesto del gruppo Biancamano, ora in amministrazione straordinaria. Inoltre, attraverso il canale rogatoriale, ha sequestrato 4 milioni di euro. I reati ipotizzati sono bancarotta e 'market abuse'. Le indagini della fiamme gialle coordinate dai pm Roberto Fontana e Luigi Luzi, hanno consentito di ricostruire un complesso e capillare sistema distrattivo. In carcere è finito l'ex presidente e fondatore, imprenditore ligure e residente in Svizzera, Giovanni Battista Pizzimbone. L'azienda quotata in borsa e di rilevanza nazionale opera nel settore di raccolta e gestione di rifiuti in vari comuni italiani.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: