Notizie locali
Pubblicità

Italia

Sindacati base europei, lotta comune per salari e diritti

Forum fra Italia, Spagna, Francia, Svizzera, Germania

Di Redazione

MILANO, 14 SET - Una lotta comune per i salari e i diritti di tutti i lavoratori: è questa la piattaforma dei sindacati di base e alternativi europei condivisa al Forum, che si è svolto a Roma, e a cui hanno preso parte delegati provenienti da Italia, Francia, Spagna, Germania e Svizzera. Sono stati condivisi diversi punti programmatici per la difesa dei redditi "contro le politiche di austerità promosse dai vari Governi" e sono state concordate iniziative di lotta in vista dell'autunno di mobilitazione nei vari Paesi europei. "Salari e condizioni di lavoro dignitose per tutti; servizi pubblici e redditi popolari contro l'inflazione, la speculazione sul costo delle fonti energetiche e il caro bollette che colpisce imprese e famiglie; politiche per l'emergenza ecologica e la necessità del disarmo, a cominciare da quello nucleare": queste, in sintesi, le principali richieste. "L'attuale contesto bellico, che ci coinvolge a livello europeo in un'insopportabile economia di guerra, pone con urgenza la necessità di una riflessione sulle politiche sindacali internazionali", è stato sottolineato dai sindacati. Fra i partecipanti per l'Italia Cub, Unicobas, Usi Cit, Adl Varese e Cobas Sardegna; Cgt e Intersindical per la Spagna; Fau per la Germania; Federation Syndicale Sud per la Svizzera e Solidaires per la Francia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA