Notizie locali
Pubblicità

Italia

Trekker trova 11 bombe da mortaio su linea Gotica, distrutte

Intervento degli artificieri del Genio dell'Esercito in Mugello

Di Redazione

FIRENZE, 01 GIU - Un escursionista che faceva trekking nel Mugello ha scoperto fra la vegetazione di un bosco 11 bombe da mortaio di fabbricazione britannica residuati bellici della Seconda Guerra mondiale. Gli artificieri dell'Esercito del Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore (Bologna) hanno distrutte gli ordigni sul posto con le consuete operazioni in sicurezza. Il ritrovamento è stato nei pressi di Grezzano, vicino a Borgo San Lorenzo (Firenze), a ridosso del fronte della linea Gotica, dove tra l'estate 1944 e la primavera del 1945 si fronteggiarono gli schieramenti tedesco e Alleato. Nel dettaglio il trekker ha scorto nel verde una specie di piccolo deposito di munizioni, con tre bombe da mortaio da due pollici he (high explosive, ad alto potenziale esplosivo) e altre otto bombe da mortaio da tre pollici, sempre he e di produzione inglese. Gli ordigni sarebbero rimasti lì per oltre 77 anni, mai trovati finora, e, secondo quanto si ricava, è plausibile che appartenessero a una postazione da mortaio, abbandonata dalle unità alleate nei combattimenti per l'avanzata verso la linea Gotica, sull'Appennino.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA