Notizie locali
Pubblicità

Italia

Unicef,al via conferenza finale del progetto 'Lost in education'

30 e 31 maggio a Roma. Coinvolti 4300 minori e 1300 professori

Di Redazione

ROMA, 26 MAG - Sono stati coinvolti 4300 ragazze e ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, 1300 docenti, 20 comuni, 170 associazioni e più di 400 genitori in 7 regioni. Si tratta del progetto "Lost in Education. Patti educativi e comunità educanti: la parola alle ragazze e ai ragazzi" realizzato dall'Unicef con Arciragazzi nazionale. Il 30 e 31 maggio 2022 si terrà a Roma la conferenza finale del progetto in cui verranno presentati i risultati raggiunti e le lezioni apprese a conclusione del percorso. Il progetto è stato selezionato dall'impresa sociale 'Con i Bambini' nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, mentre il partenariato, guidato dall'Unicef Italia, è composto da Arciragazzi, 19 scuole (13 Istituti Comprensivi e 6 Istituti Superiori) e 5 partner del Terzo settore. Durante la due giorni finale sarà possibile incontrare le 16 comunità educanti che le ragazze e i ragazzi, insieme ai docenti e agli attori educanti, hanno attivato nei territori del progetto e partecipare agli incontri formativi e di approfondimento previsti nell'ambito dell'iniziativa 'Officine Unicef'. Il 30 maggio è in programma la presentazione dei Patti educativi di comunità e la condivisione delle esperienze di scuola aperta al territorio. Sarà inoltre presentato il Quaderno metodologico "Facciamo un patto! Comunità educanti e partecipazione delle ragazze e dei ragazzi" - Franco Angeli Editore, una raccolta degli strumenti e delle lezioni apprese. Interverranno all'apertura della conferenza, tra gli altri, la presidente dell'Unicef Italia Carmela Pace e il presidente di Arciragazzi Camillo Cantelli. Il 31 maggio ci sarà un confronto tra una rappresentanza delle ragazze e dei ragazzi della comunità di pratiche di Lost in Education e i referenti istituzionali, a cui i minorenni presenteranno le proprie raccomandazioni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA