Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

agenzia

Patto stabilitá, Tajani “Vogliamo firmarlo ma non dev’essere dannoso”

Di Redazione |

NAPOLI (ITALPRESS) – “Il punto di mediazione é che sia un Patto di crescita e stabilitá, un patto che non sia peggiore di quello dal quale stiamo uscendo, che é stato sospeso in questi anni, un patto che permetta veramente di favorire la crescita del nostro Paese e non sia dannoso per l’Italia”. Cosí il ministro degli Esteri e vicepremier, Antonio Tajani, a margine della sua visita al Villaggio contadino di Natale di Coldiretti aperto oggi in piazza Municipio a Napoli. “Il ministro Giorgetti – spiega Tajani – sta lavorando bene, difendendo l’interesse nazionale: vediamo cosa si potrá fare. Noi vogliamo firmarlo questo Patto ma non deve essere un patto dannoso per il nostro Paese. I patti a livello europeo devono andare bene a tutta l’Europa non ad alcuni Paesi sí e ad altri no. Non troppo rigore, flessibilitá e aiuti alla crescita”. (ITALPRESS). – Foto: Agenzia Fotogramma – xc9/ads/red 07-Dic-23 19:40

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: