Notizie locali
Pubblicità

Lavoro

Aperto bando per 31 dirigenti medici nel Calatino

 Le istanze per partecipare al bando per titoli ed esami dovranno essere presentate entro il prossimo 15 novembre

Di Redazione

 Sono stati aperti dell’Asp di Catania i termini per la partecipazione al concorso per 31 posti di dirigente medico negli ospedali di Caltagirone e del Calatino. Le istanze per partecipare al bando per titoli ed esami dovranno essere presentate entro il prossimo 15 novembre. Sono messi a concorso: 18 posti di dirigente medico di Medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza (Mcau), due di Pneumologia uno per Endocrinologia a Caltagirone; e 10 posti di dirigente medico di Mcau a Militello. La procedura di partecipazione al concorso è interamente informatizzata. Per accedere alla piattaforma cliccare sul seguente link: https://www.aspct.it/comunicazione/bandi-concorso/dirigenza/dell'asp.

Pubblicità

 "Abbiamo mantenuto fede agli impegni assunti con le comunità, alla presenza del presidente Musumeci, dell’assessore Razza e della VI commissione Sanità presieduta da La Rocca Ruvolo - dichiara il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza - e con questo atto, esclusivamente dedicato agli Ospedali del Calatino, puntiamo a colmare gravissime carenze di personale. Non può passare inosservato l’altissimo numero di medici che stiamo cercando per entrambi i pronto soccorso, che complessivamente è di 28 unità. Lavoriamo per dare risposte organiche e di sistema». "È la prima volta - spiega il direttore sanitario, Antonino Rapisarda - che viene intrapreso un percorso di questo tipo, grazie alla piena sinergia con le Istituzioni regionali e con i sindacati. È all’esame degli Uffici la possibilità di poterla replicare anche per altri Presidi delle aree interne della provincia. Il nostro obiettivo oltre a garantire la piena occupazione della dotazione organica è di dare respiro ai reparti in maggiore difficoltà e di garantire la stabilità dei servizi in aree dove sono più evidenti le criticità di reclutamento».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: