Notizie locali
Pubblicità

Lavoro

Dipendenti della Protezione Civile pronti alla protesta: stipendi dimezzati

Si tratta dei 277 precari che sono stati già stabilizzati ma a condizioni, così come sostiene il Sadirs, non vantaggiose

Di Redazione

Nuova protesta dei 277 dipendenti della Protezione civile siciliana che dopo 20 anni di precariato sono stati stabilizzati alla fine del 2020. Il sindacato Sadirs spiega che questi lavoratori hanno subito l'azzeramento della propria carriera e un taglio dello stipendio. Lunedì 4 ottobre, dalle 10,30, i lavoratori manifesteranno a Catania davanti alla sede della Presidenza della Regione in via Beato Bennardo.

Pubblicità

Si tratta di un bacino di operatori impegnati in importanti attività di Protezione civile presso hub vaccinali, porti, aeroporti, nell'emergenza cenere vulcanica e in tante altre mansioni che richiedono responsabilità. Alla protesta prenderanno parte il segretario generale del Sadirs Sicilia, Fulvio Pantano e il responsabile della categoria, Totò Calabrese.

Il Sadirs spiega che "questi lavoratori hanno subito una beffa atroce, perché dopo la stabilizzazione hanno accusato una decurtazione dello stipendio mensile anche del 40 per cento e ad oggi si attende una risoluzione definitiva al problema. Riteniamo fondamentale e urgente una norma per l'attribuzione di un assegno riassorbibile per effetto dei futuri miglioramenti retributivi, al fine di mantenere il trattamento economico iniziale. Si tratta di una scelta assolutamente illegittima, la giurisprudenza è ampiamente consolidata nel caso in cui un lavoratore presti la propria opera presso la stessa amministrazione e con la stessa qualifica".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: