Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Lo dico

La Beffa al 91° Non Ferma il Sogno del Catania: Rossazzurri ai Quarti

Di Redazione |

Sabato 18 maggio, il cielo sopra lo stadio Angelo Massimino di Catania era carico di speranze e aspettative. I rossazzurri, con un 1-0 conquistato nella gara di andata, si apprestavano ad affrontare l’Atalanta U23 nella partita di ritorno dei playoff di Serie C, determinati a raggiungere i quarti di finale. I tifosi catanesi, circa 24.000 ma probabilmente molti di più, hanno riempito gli spalti con un entusiasmo travolgente, pronti a sostenere la loro squadra del cuore.Nonostante l’ottimo auspicio grazie alla vittoria a Bergamo, la serata si è tinta di nero al 91° minuto, quando l’atalantino Balde ha trafitto le reti difese da Marco Furlan, portando l’Atalanta U23 ad un pareggio complessivo che ha gelato l’entusiasmo dello stadio.Il primo tempo ha visto un Catania sottotono, incapace di replicare la prestazione brillante dell’andata. L’Atalanta, decisamente più energica e organizzata, ha messo in difficoltà i padroni di casa, che hanno registrato solo un timido tentativo da parte di Cicerelli. La difesa rossazzurra sembrava reggere a stento l’impeto degli ospiti.

Nel secondo tempo, nonostante un minimo miglioramento, il Catania non è riuscito a trovare la via del gol. La squadra ospite ha mantenuto un ritmo alto fino alla fine, mostrando energia e precisione nei passaggi e nei tentativi di conclusione. La rete di Balde al 91° è stata un colpo durissimo per la squadra e i tifosi, ma il calcio sa essere crudele e affascinante allo stesso tempo.Le pagelle dei tifosi sono impietose: un quattro meno-meno alla squadra per una prestazione complessivamente insufficiente, con l’unica eccezione del portiere Marco Furlan, che ha ricevuto un sei più per aver difeso la porta con coraggio. Ma il vero elogio va alla tifoseria, definita da “dieci e lode”, che con canti, slogan e incitamenti incessanti ha creato un’atmosfera degna della Champions League.Nonostante la delusione per il risultato della partita, il Catania può sorridere grazie al suo ruolo di Testa di Serie, che gli permette comunque di avanzare ai quarti di finale. Martedì 21 maggio, alle ore 20:30, i rossazzurri affronteranno l’Avellino nel loro fortino del Massimino, con la speranza di una prestazione più convincente che possa saldare il sogno della promozione.La città di Catania è pronta a rispondere presente ancora una volta, spingendo la propria squadra verso il traguardo della Serie B, con la consapevolezza che ogni partita può essere l’inizio di una nuova avventura.Alfio PapaCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA