Notizie locali
Pubblicità

Lo dico

Catania, Teatro Massimo Bellini: concerto di beneficenza organizzato dal Leo Club Gioeni

Di Redazione

Venerdì 22 Aprile, al Teatro Massimo Bellini di Catania, si è svolto il concerto di beneficenza di rilevanza nazionale organizzato e promosso dal Leo Club Catania Gioeni, associazione giovanile del Lions Club International.

Pubblicità

La manifestazione, patrocinata dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei Deputati, dalla Presidenza della Regione Siciliana e dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile, è stata incentrata sull’impegno a favore dei giovani detenuti dell' IPM "Bicocca", per diffondere i principi di solidarietà e sussidiarietà come azioni concrete a servizio dell'intera comunità.  
L’evento ha visto esibirsi i giovani talenti dell’Orchestra Nazionale Giovanile "Giuseppe Sinopoli", diretta da Carla Delfrate, con l'esibizione del giovane violinista Giuseppe Gibboni, vincitore del Premio Paganini, premiato l'anno scorso dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 
Nel corso della serata, alla quale ha partecipato, tra gli altri, il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e la Senatrice Drago in rappresentanza della Presidente del Senato On. Casellati, sono state premiate giovani eccellenze che si sono distinte nel campo dello sport, dell'arte culinaria e del volontariato di Protezione Civile, come gli atleti Isidoro Mascali, Martina La Piana e Michele Di Dio, campione paralimpico. È stato inoltre premiato il giovanissimo Matteo Cignetti, aggiudicatosi nel febbraio scorso la medaglia d'oro Young ChefOlympiad.  

Leader di questa azione che unisce cause nobili a più livelli: Lorenzo Gennaro, giovanissimo presidente del Leo Club Gioeni e del suo direttivo: Gabriele Spampinato, Alessio Vitanza, e Natale Nicotra dell’interact Via Grande 150. Deus ex machina e motore primo però di questo articolato e brillante “concerto” di forze, di presenze e obiettivi: Angelo Collura, avvocato e già Governatore del Lions club 108Yb.

<<“Unirsi per servire” nasce dall’esigenza di noi giovani di metterci insieme per una missione sociale: aiutare quei nostri stessi coetanei che, avendo avuto meno fortuna e meno opportunità di noi, si sono ritrovati smarriti e senza alcun appiglio.  -afferma Lorenzo Gennaro, Presidente del Leo Club Catania Gioeni- 
Noi stasera, tutti insieme, stiamo ricordando a questi giovani che non sono soli, perché noi non li abbiamo dimenticati.
Realizzare questo concerto di solidarietà, in collaborazione con il carcere minorile di Bicocca, non solo mi ha dato l’opportunità di essere un cittadino più consapevole, ma soprattutto mi ha reso un giovane ricco di speranza e di ottimismo per il futuro. >>


Gabriele Spampinato, VicePresidente del Leo Club Catania Gioeni, aggiunge:
''Abbiamo scelto dei giovani da premiare non solo perchè il tema dell'evento è il giovane che si afferma nonostante il percorso pieno di ostacoli che gli si pone di fronte, ma li abbiamo scelti per dimostrare ai ragazzi del carcere minorile di Bicocca che una strada verso il futuro che gli appartiene fin dalla nascita, esiste ancora, tramite lo sport o la musica, che è un linguaggio universale Questa sera abbiamo voluto dimostrare che non appartengono più ad una società dimenticata. Il termine più appropriato da dedicare ai ragazzi del carcere minorile di Bicocca è: Resilienza.''

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA