Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Lo dico

Palermo: donati generi di prima necessità alla parrocchia di Sant’Antonio di Borgetto

Di Redazione |

Atto di generosità verso la parrocchia di Sant'Antonio di Borgetto: un aiuto concreto per chi ne ha più bisogno. Il Rotary e l'Interact club Palermo Montepellegrino al fianco degli ultimi sempre più numerosi del palermitano. Donati generi di prima necessità grazie anche a una ininterrotta colletta alimentare che vede protagonisti i soci dei due Club service. "Nel corso del mese di gennaio – spiegano i presidenti Antonio Fundarò (Rotary) e Clarissa Tamburello (Interact) – abbiamo raccolto con i nostri soci prodotti come latte, pasta, riso, biscotti, scatolame vario, omogeneizzati, olio, succhi di frutta, e alimenti per bambini che insieme a quanto raccolto in uscite pubbliche innanzi a supermercati sono stati consegnati alla  parrocchia di Sant'Antonio di Borgetto guidata da Don Sergio Albano. Questi prodotti sono destinati a fornire un aiuto alle famiglie meno abbienti e a tutti coloro che ne abbiano necessità: un aiuto non da poco in un momento storico massimamente caratterizzato da un sempre più diffuso disagio economico e sociale, reso ancora più marcato dalla epidemia da Covid-19". "A chiedere un aiuto sono non solo famiglie straniere, ma anche ed in misura significativa italiani. La parrocchia deve garantire quotidianamente la distribuzione di generi alimentari, e donazioni come queste – sottolinea don Sergio – sono indispensabili". Nel corso dell'omelia, padre Sergio Albano, ha ringraziato il Rotary Club Palermo Montepellegrino e i giovani dell'Interact Montepellegrino per questo senso spiccato di servizio che li caratterizza. "Incarnano quanto di meglio la nostra comunità possa avere e desiderare" ha continuato padre Sergio Albano facendo riferimento "a quanto sia incisivo, nel mondo, il Rotary International con uno modo innovativo di concepire l'azione delle donne e degli uomini nella società civile, a partire proprio dalle loro professioni". "Il mio invito è a guardare a questa associazione con il rispetto che merita per l'impegno che da quotidianamente e per ciascuno, specie per i più bisognosi, i malati, i bambini, gli affamati e gli assetati del Sud del mondo, le aree interessate da guerre fratricide". Un lungo applauso ha caratterizzato la fine della celebrazione eucaristica e l'intervento del presidente del club Rotary Montepellegrino Antonio Fundarò. Presenti, tra gli altri, Mario Vitiello, Ninni Genova, Pierfrancesco Mistretta, Clarissa Tamburello, Aurora Chilà, Giorgio Carioti, Martina Termini

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA