Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Lo dico

Capo Milazzo (Me): quando la natura crea un Paradiso

Di Redazione
Pubblicità

Capo Milazzo è il capo con cui termina il golfo di Milazzo, comune Italiano della città Metropolitana di Messina (Sicilia).
Il luogo, davvero suggestivo, costituisce una vera attrazione turistica divenuta nel 2019 un’area marina protetta e ospita il piccolo Santuario di Sant’Antonio da Padova, luogo dove il Santo trovò riparo dopo esservi naufragato nel Gennaio 1221. Nelle vicinanze vi è pure un atmosferico faro militare del XVI secolo, che fu attivato dal Genio nel 1853 e rimesso in funzione nel 2013. È un sito che suscita emozioni uniche, dove la natura tramite la mano del clima ha creato le condizioni ideali per la flora e la fauna marittima: Milazzo infatti è la città che gode della più durevole esposizione alla luce del sole. È sufficiente affacciarsi in uno dei punti panoramici del promontorio per restare colpiti dalla bellezza del paesaggio, una ricchezza che solo la natura può creare. La posizione del Capo Milazzo è così strategica che non solo l’uomo vi costruì nell’area interna un castello, ma addirittura funge per la fauna volatile da trampolino di lancio per la migrazione. Infatti non è raro avvistare nel promontorio l’Upupa, il Martin Pescatore e perfino il Falco Pellegrino Il sito offre poi diversi percorsi naturalistici in cui le numerose specie botaniche, anche piuttosto rare, con i loro colori unici e profumi ammalianti, inebriano il visitatore lungo il cammino. Il più celebre di questi è quello che porta alla “Piscina di Venere”, un luogo che racchiude peculiarità naturalistiche uniche e preziose animato dai colori e dai rumori generati da uno specchio di mare verde smeraldo e da secche piene di flora e fauna marina. È un paradiso naturale che lascia senza fiato, degno pertanto di una dea.

Dott. Giuseppe Famà

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità