Notizie locali
Pubblicità

Messina

Ritardi nei soccorsi a Olga Cancellieri? richiesta bipartisan di una ispezione del Ministero

Deputati messinesi hanno scritto al ministro Speranza: «Cittadini devono sapere se c'è un servizio efficiente»

Di Redazione

I deputati messinesi chiedono una "task force di ispettori" per fare chiarezza sul decesso a Messina della 46enne avvocato Olga Cancellieri, rimasta coinvolta mercoledì sera in un incidente stradale tra via Centonze e via del Vespro. "Una tragedia che supera confini ideologici e di partito, per cui tutti uniti chiediamo che sia fatta chiarezza al più presto sulle modalità di soccorso - dicono adesso Nino Germanà (Lega), Pietro Navarra (Pd) Carmela Bucalo (Fdi), Francesco D’Uva (M5s), Matilde Siracusano (FI) e Maria Flavia Timbro (LeU) -. E' fondamentale verificare la sussistenza di eventuali ritardi, difetti organizzativi e disfunzioni nella gestione del servizio di emergenza-urgenza che spesso ci vengono segnalate sia in città che in provincia".  

Pubblicità

 

 


"Sul caso, che ha acceso l’interesse della Procura - aggiungono -, deve essere fatta presto luce". Da qui la richiesta al ministro Speranza a inviare gli ispettori. "I cittadini hanno bisogno di sapere che possono contare su un servizio sanitario all’altezza di uno Stato civile", concludono i deputati messinesi, che "si stringono intorno alla famiglia della signora Cancellieri". 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA