Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Il CASO

Stromboli, riprende l’attività effusiva dalla bocca sulla Sciara del fuoco, ora a una quota più bassa

L’attività è ripresa da una quota di 485 metri. A renderlo noto l'Ingv

Di Redazione |

È ripresa a Stromboli l’attività effusiva. La quota della bocca si è attualmente abbassata a 485 metri sul livello del mare ed il fronte della colata è a circa 200 metri sul livello del mare. La bocca era precedentemente posta a 510 metri sul livello del mare sulla Sciara del fuoco. A renderlo noto l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (ingv), osservatorio etneo.

Ingv: «Nessuna evidenza di explosion quake»

Secondo quanto comunicato da Ingv osserva il distacco di blocchi dal fronte lavico che rotolando verso la linea di costa raggiungono il mare. L’ampiezza media del segnale sismico continua a mostrare una stabilità dei valori che si collocano ad un livello basso con picchi sui valori medi. L’analisi dei sismogrammi continua ad evidenziare un basso livello di attività. Nessuna evidenza di explosion quake, ovvero di terremoti che possono essere causati dall’attività vulcanica, mentre sono continui gli episodi di rotolamento di rocce. Nessun aggiornamento o variazione significativa per quanto riguarda l’analisi delle reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati