Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Mondo

Khamenei, dialogare con Usa non aiuterà a porre fine a proteste

'Non funzionerà, Washington vorrà sicuramente di più'

Di Redazione |

ROMA, 26 NOV – “C’è chi crede che per porre fine alle ‘rivolte’ anti-sistema, scoppiate nel Paese dopo la morte di Mahsa Amini in custodia di polizia a metà settembre, bisognerebbe prima dialogare con gli Usa e rimuovere i problemi con quel Paese. Ma questo non funzionerà, poiché Washington vorrà sicuramente di più”. Lo ha dichiarato il leader iraniano Ali Khamenei. “Gli Stati Uniti risolveranno i problemi esistenti solo se l’Iran supererà tutte le sue linee rosse e abbandonerà il suo programma nucleare, e si sottometterà permanentemente al suo ricatto”. “Gli Stati Uniti chiederanno anche di cambiare la costituzione iraniana, limitare la sua influenza ai confini e chiudere le sue industrie della difesa, quindi Teheran non può accettare tali condizioni”, ha detto Khamenei. “Alcuni vogliono che ascoltiamo la voce delle persone, ma la vera voce delle persone è stata ascoltata durante i grandi raduni (organizzati dallo stato) in passato, dove gridavano: ‘Abbasso i rivoltosi'”, ha aggiunto la guida suprema iraniana.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA