Notizie locali
Pubblicità

Mondo

All'asta il mitico Penny Black: il primo francobollo vale almeno 7,5 milioni di euro

Datato 1840: è il simbolo della rivoluzione postale

Di Alessandra Baldini

Il primo francobollo della storia sicuramente datato, il leggendario Penny Black del 1840, sarà messo all’asta in dicembre a Londra con una stima tra i 4 e i 6 milioni di sterline. «E' una delle più importanti invenzioni nella storia dell’umanità, il precursore delle comunicazioni globali di massa e la pietra d’angolo di una delle più popolari forme l mondo di collezionismo», scrive Sotheby's annunciando la vendita. Il piccolo francobollo con il profilo della Regina Vittoria non è mai stato usato ed è dunque in perfette condizioni.

Pubblicità

Fu staccato dal foglio 1a, il primo mai stampato in assoluto della serie: «Rappresenta la nascita di uno strumento che sarebbe diventato centrale per oltre un secolo e mezzo per mettere in contatto persone in tutto il mondo e che tuttora non è stato completamente soppiantato da più nuove tecnologie», afferma la casa d’asta. Datato 10 aprile 1840, il francobollo proviene dagli archivi del parlamentare britannico Robert Wallace, uno dei pionieri della rivoluzione postale, assieme a un esemplare delle buste create nella stessa circostanza e illustrate con un’allegoria delle poste dal pittore William Mulready. Il Documento Wallace è stato riscoperto tre decenni fa, ma solo di recente - quando l'uomo d’affari e collezionista filatelico Alan Holyoake ne è entrato in possesso, è stato riconosciuto per quel che è. Holyoake aveva dato il via a un progetto di ricerca di tre anni culminato della certificazione di autenticità della Royal Philatelic Society di Londra nel 2016 e l’anno prima della British Philatelic Association.

Successivamente il Penny Black è stato esposto allo Smithsonian National Postal Museum di Washington. L’asta di Sotheby's del 7 dicembre sarà intitolata «Treasures». «Per un collezionista è l’opportunità straordinaria di acquistare un’oggetto che scoppia di storia: il primo esempio conosciuto di un disegno iconico, prodotto ai più alti livelli di eccellenza tecnica ed il progenitore delle moderne comunicazioni di massa», ha detto Henry House che sta coordinando la vendita. Questo - ha aggiunto l’esperto - è «il primo francobollo di sempre, il precursore di tutti i francobolli, stampato all’alba della comunicazione sociale: un foglietto che ha cambiato la storia consentendo a persone di restare in contatto a tutti i livelli della società e alla comunità degli affari di fiorire». 

Il Penny Black fu il pioniere di una rivoluzione: prima del 1840 era infatti il destinatario a pagare per ricevere la posta. Il francobollo aveva il retro ricoperto da un sottilissimo strato di gomma: un’idea rivoluzionaria per l’epoca ma che lo rese vittima di ironie perchè per incollarlo bisognava leccare Sua Maestà sul di dietro. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: